Roma, campionessa di canotaggio morta dopo gli interventi: chiesti 4 anni per i medici del S. Filippo

Roma, campionessa di canotaggio morta dopo gli interventi: chiesti 4 anni per i medici del S. Filippo


di Michela Allegri

Una complicanza non diagnosticata, una raffica di operazioni d'urgenza. Quindici anni spezzati in una settimana. Era una giovane campionessa di canottaggio, Cristina Mencarelli, tesserata con l'Azzurra di Civitavecchia. E' morta il 2 gennaio del 2011, dopo tre interventi di neurochirurgia effettuati all'ospedale San Filippo Neri. La Procura sembra non avere dubbi: la morte di Cristina poteva essere evitata. Per questo motivo, gli inquirenti hanno chiesto la condanna a 4 anni di reclusione dei 6 dottori che hanno seguito il...

Leggi l'articolo e l'edizione digitale del Messaggero, se sei già abbonato clicca qui oppure

Condividi questo articolo

Accedi ai servizi del Messaggero